Comune di Cislago; - Provincia di Varese - Lombardia

venerdì 20 ottobre 2017

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » CASA BEATO LUIGI MONZA

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

CASA BEATO LUIGI MONZA

CASA BEATO LUIGI MONZA


Luigi Monza nacque a Cislago (Varese) il 22 giugno 1898 da famiglia contadina. Le loro uniche ricchezze erano il lavoro, il coraggio e la fede.
Nelle immediate vicinanze del Castello , in una delle case coloniche che quasi ad anello lo circondano, risiedette per parecchi anni la famiglia Monza che poi, come si sa di certo, si trasferì in via Solferino e, tempo dopo, in una casa ad angolo che da sulla piazza della chiesa.
Pochi locali nell'abitazione primitiva: al piano terra la cucina coll'ampio camino ed il forno; sopra, lungo il ballatoio, due camere; a lato il portico e la stalla cui sovrastano il fienile e la legnaia.
Nel cortile la concimaia, il pozzo, il pollaio.
Nulla di diverso dalle altre abitazioni contigue: v'è però il riflesso di coloro che l'abitano la povertà pulita del contadino operoso e parsimonioso, il lucido rame alle parete della cucina, la scorta di lingeria di buon cotone ancora tessuto in casa nel canterano. Luigi Monza nacque in questo contesto a Cislago il 22 giugno 1898.
La sua famiglia è contadina, a mezzadria, alle dipendenze, come moltissime altre, dei Castelbarco: tre campi, due vigne, un piccolo bosco.
La natura del terreno è argillosa: buona se l'annata alterna sole e pioggia, ma s'impaluda se l'acqua è eccessiva ed inaridisce subito e s'incrosta duramente se manca un po' a lungo.
Luigi Monza entrò in seminario a 18 anni dopo aver conosciuto la fatica del lavoro dei campi, le veglie nella notte per proseguire gli studi e la lotta per la sopravvivenza quotidiana della gente.
Venne ordinato sacerdote il 19 settembre 1925.
Il suo primo impegno pastorale fu tra i giovani della parrocchia di Vedano Olona (Varese). Nel 1929 fu assegnato al Santuario di Saronno dove fu animatore di numerose iniziative giovanili. Nel 1936 fu nominato parroco a San Giovanni di Lecco, dove fu " sacerdote secondo il cuore di Dio". Nel 1937 trovò la strada che il Signore gli indicava.
Nacque dal suo cuore di padre "l'Istituto Secolare delle piccole Apostole della carità" chiamate, per dono dello Spirito, a portare nel mondo la pienezza di vita consacrata all'amore totale di Cristo.
Don Luigi e le piccole Apostole diedero vita alla Associazione "La Nostra Famiglia" che da allora iniziò a prendersi cura di bambini handicappati e a tutt'oggi conta numerosi centri di riabilitazione sparsi sul territorio nazionale e anche all'estero.
Il 29 settembre 1954 don Luigi si fece da parte e silenziosamente scomparve, come il chicco di grano che muore per dar vita alla spiga, cosciente d'aver svolto il suo ruolo e di aver dato alla comunità le coordinate di partenza e quelle di arrivo: una linea ascendente verso Dio. Il resto sarebbe venuto dopo.
Il 20 dicembre 2003 fu dichiarato venerabile come parte del suo processo di beatificazione, in seguito a un miracolo nel quale è stata riconosciuta la sua intercessione il 19 dicembre 2005. Il 30 aprile 2006 ha avuto luogo la cerimonia di beatificazione nel duomo di Milano, presieduta dal cardinale Arcivescovo Dionigi Tettamanzi.



Collegamenti al Servizio:
BEATO LUIGI MONZA





Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Cislago, Piazza E. Toti, 1
21040 Cislago (VA) - Telefono: +39 02/9667101 Fax: +39 02/96671055
C.F. 00308220128 - P.Iva: 00308220128
E-mail: contatti@comunedicislago.it   E-mail certificata: protocollocislago@legalmailpa.it